Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Attenzione a movida e assembramenti a Sondrio

22 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 22 Maggio 2020, ore 17:07
La prefettura rimodula le strategie di controllo per la sicurezza anti Covid-19 nella fase 2

Aumento degli spostamenti e ripresa delle attività commerciali e produttive nella fase 2 dell'emergenza Covid-19. Questo il tema principale del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Sondrio riunito oggi in videoconferenza dal prefetto Salvatore Pasquariello per riesaminare la strategia dei controlli alla luce della graduale ripartenza delle attività, anche sociali, e della recente circolare del Viminale che invita le prefetture a rimodulare i controlli per prevenire assembramenti e tutelare la salute dei lavoratori negli stabilimenti e nelle sedi delle attività.

Il prefetto ha richiamato l'attenzione delle Forze dell'ordine - presente da remoto anche il comandante della sezione locale della Polizia stradale e il dirigente della Polizia di frontiera di Tirano - soprattutto sul rischio movida e sui possibili affollamenti vicino ai negozi. Per questo ha disposto soprattutto nel week end controlli specifici, mirati a sensibilizzare i giovani e le persone in generale sull'importanza di rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro e di usare i dispositivi di protezione individuali (Dpi), come mascherine e guanti.

In un territorio che comunque sta affrontando responsabilmente - a parte casi isolati, precisa la prefettura - questa nuova fase dell'emergenza, «per quanto sia comprensibile un desiderio generalizzato di ritorno alla normalità, non si può tuttavia abbassare la guardia», ha sottolineato Pasquariello​.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Il comunicato della prefettura309.88 KB

AddToAny