Audizione del ministro Lamorgese sull'attuazione del federalismo fiscale

Il ministro Lamorgese in audizione alla Camera dei Deputati
19 Luglio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 21 Luglio 2021, ore 17:29
Tra i temi affrontati davanti alla Commissione parlamentare anche la funzione del ministero dell'Interno attraverso la finanza locale

«La transizione al federalismo fiscale è un processo complesso ma rappresenta un significativo progresso verso un sistema delle autonomie territoriali stabile e sostenibile e, soprattutto, che metterà in grado gli enti locali di rispondere sempre meglio alle esigenze delle comunità».

Questa una delle considerazioni sviluppate dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese nel corso della sua audizione, questa mattina a Roma, presso la Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.  La titolare del Viminale ha svolto una relazione sullo stato attuale e sulle prospettive della riforma introdotta dalla legge delega n.42/2009, anche con riferimento ai contenuti del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) e alla funzione del ministero dell'Interno, sia per quanto riguarda l'erogazione dei fondi agli enti territoriali attraverso la finanza locale, sia per quanto riguarda la riforma degli enti locali, strettamente legata all'attuazione del federalismo fiscale sotto il profilo dell'autonomia finanziaria.

Il ministro si è soffermata, in particolare, su finalità e dotazione del fondo perequativo di solidarietà per i comuni, sui recenti interventi normativi per dare impulso alla perequazione infrastrutturale e supporto ai comuni più disagiati sul fronte finanziario e dei servizi, sull'incremento al fondo di solidarietà per lo sviluppo dei servizi sociali e per l'aumento dei posti negli asili nido e sulle misure recenti legate alla pandemia Covid-19.

La dotazione al lordo del Fondo di solidarietà comunale per l'anno 2021 è pari complessivamente a oltre 6 miliardi e 900 milioni di euro, ha specificato il ministro, ricordando che le risorse sono distribuite dal ministero dell'Interno attraverso la direzione centrale per la Finanza locale del dipartimento per gli Affari interni e territoriali ai comuni delle regioni a statuto ordinario e delle regioni Sardegna e Sicilia, secondo  criteri di riparto improntati  essenzialmente alla differenza tra fabbisogni e capacità fiscale dei singoli comuni.

La prima delle due rate del fondo è stata erogata a fine aprile a 6.643 comuni, per 4,4 miliardi. Nel 2021, ha aggiunto il ministro sottolineando lo sforzo finanziario dello Stato ma anche quello amministrativo delle strutture del ministero dell'Interno, il Viminale ha erogato inoltre complessivamente più di 1 milliardo di risorse a supporto dei comuni per esigenze legate al Covid e a titolo di contributi agli enti in dfficoltà e/o dissesto.

Pur svolgendo attraverso la Finanza locale funzioni di carattere eminentemente tecnico l'amministrazione dell'Interno è, riguardo all'attuazione del federalismo fiscale, il punto di riferimento per il raccordo tra Stato e periferie, ha sottolineato il ministro dopo essersi soffermata anche sulla situazione relativa a province e città metropolitane, e ricordando il ruolo fondamentale degli organismi di coordinamento in materia, come la Conferenza Stato-città e autonomie locali e la Commissione tecnica per i fabbisogni standard presso il ministero per l'Economia e le Finanze, luogo privilegiato di confronto per l'attuazione del federalismo fiscale.

Sotto questo aspetto anche il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) prevede tra i suoi missioni misure e corrispettivi fondi che coinvolgono sotto il profilo dell'erogazione ai comuni il ministero dell'Interno, come rivoluzione verde e transizione ecologica (oltre 6 mld), potenziamento posti asili nido (oltre 4 mld), inclusione sociale e coesione (oltre 3 mld) e piani urbani integrati (oltre 2 mld).

Occorre coordinare sempre più gli obiettivi di finanza statale e locale nel solco del superamento del criterio della spesa storica, ha concluso il ministro Lamorgese, sottolineando l'obiettivo essenziale: il trasferimento di risorse alle comunità più in difficoltà.

Fonte: webtv.camera.it

21 Luglio 2021