BAT, inaugurati dal ministro Lamorgese questura e comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza.

Confernza stampa del ministro Lamorgese a Barletta Andria Trani
27 Luglio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 28 Luglio 2021, ore 10:36
«Grande momento di affermazione della sicurezza sul territorio»

Sicurezza, diritti, libertà. Un sillogismo perfetto secondo il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che questa mattina ha inaugurato la questura e i comandi provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza della provincia di Barletta-Andria-Trani (BAT) per poi incontrare nella prefettura guidata dal prefetto Maurizio Valiante rappresentanti istituzionali e autorità del territorio.

«Lo Stato c'è in questa provincia, e la giornata di oggi ne è la prova» ha detto il ministro spostandosi dalla questura inaugurata ad Andria - dove è stata accolta insieme con il capo della Polizia e direttore generale della Pubblica sicurezza Lamberto Giannini, dal questore Roberto Pellicone - ai comandi provinciali dei Carabinieri, a Trani, e della Guardia di Finanza (GdF), a Barletta, dove la attendevano rispettivamente i comandanti generali Teo Luzzi e Giuseppe Zafarana, e i comandanti provinciali Alessandro Andrei e Mercurino Mattiace.

L'inaugurazione in contemporanea di questi 3 presidii di legalità «è un grande momento di affermazione della sicurezza del territorio e di affermazione dei diritti, perché la sicurezza è collegata al diritto di ognuno di noi di essere liberi sul territorio, e le Forze di polizia garantiscono la nostra libertà» ha spiegato la titolare del Viminale.

 «Tutto è migliorabile», ha detto ancora il ministro Lamorgese riferendosi alle dotazioni organiche - che saranno «a regime certamente più elevate di quelle attuali - e ricordando che «sul territorio ci sono circa 880 unità».

«Il fatto che oggi siamo tutti qui presenti è importante» perché «ci teniamo che la presenza dello Stato venga avvertita», ha aggiunto la titolare del Viminale, che era accompagnata dai sottosegretari Molteni, Sibilia e Scalfarotto e dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi. Questo è tuttavia anche «il momento della responsabilità di ognuno di noi, a ciascun livello», ha aggiunto il ministro, esprimendo apprezzamento per i diversi e numerosi protocolli per la sicurezza, sia urbana che in agricoltura, stipulati dal prefetto con enti e associazioni del territorio.

Lo stesso prefetto Valiante ha ricordato durante la conferenza stampa conclusiva in prefettura come l'inaugurazione della questura e dei comandi provinciali di Carabinieri e GdF sia il risultato di un percorso iniziato con la nascita della stessa prefettura. Un risultato «atteso da una comunità che ha un piano solido dal punto di vista economico e produttivo che genera appetiti da parte delle organizzazioni criminali» ha proseguito, sottolineando come con i 3 presidii «si porta a compimento l'architrave della sicurezza nel territorio», e ringraziando per questo anche questura e comando dei Carabinieri di Bari, e la magistratura.

Porte aperte alla cittadinanza, ascolto del territorio, modernità ed efficienza sono le cifre delle strutture, la cui presenza consentirà di intensificare il contrasto alla criminalità in un territorio complesso.

Le scene delle visite istituzionali del ministro Lamorgese a Barletta Andria Trani