Belluno, pronte le misure anti contagio in vista dei raduni estivi di Lazio e Venezia

Immagine della sede della prefettura di Belluno
Foto di
Prefettura di Belluno
7 Luglio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 7 Luglio 2021, ore 17:45
Rafforzati anche i servizi di controllo nel centro cittadino e le misure a tutela del decoro urbano

I ritiri delle squadre di calcio della Lazio e del Venezia che prenderanno il via nei prossimi giorni, rispettivamente ad Auronzo e San Vito di Cadore, e l’analisi della situazione del centro storico del capoluogo dove si sono verificati alcuni episodi di inciviltà, sono i temi al centro del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto oggi dal prefetto di Belluno, Mariano Savastano.
Il Comitato ha condiviso le misure di security and safety predisposte dagli organizzatori, che tengono conto delle disposizioni per il contenimento del contagio. 

Le linee guida per le competizioni sportive prevedono, ad oggi, la riduzione della capienza degli impianti al 25% di quella massima prevista, con un numero di spettatori presenti comunque non superiore a 1.000 persone. Deve, inoltre, essere garantito il distanziamento interpersonale e i posti devono essere preassegnati. 

Cautele analoghe saranno assicurate in occasione della presentazione al pubblico della Lazio, in programma nella piazza principale di Auronzo il prossimo 24 luglio.
In quest’ottica, il direttore del dipartimento di Prevenzione della Ulss1 Dolomiti ha manifestato la disponibilità dell’azienda ad allestire, in occasione degli eventi sportivi di maggior rilievo, punti per l’esecuzione di tamponi.

Per quel che concerne, invece, gli aspetti direttamente legati all’ordine pubblico è stata demandata al tavolo tecnico del questore la pianificazione dei necessari servizi, ai quali concorreranno tutte le Forze di polizia e le polizie locali interessate.

Per quanto riguarda gli episodi di inciviltà avvenuti recentemente nel centro storico di Belluno, si è convenuto sull’opportunità di rafforzare i servizi di controllo del centro cittadino con il maggiore coinvolgimento, fino alle ore 22, della polizia locale di Belluno, già a partire dal prossimo fine settimana. Inoltre, massima attenzione sarà prestata agli aspetti più direttamente attinenti alla sicurezza e al decoro urbano, con controlli mirati sul rispetto dei divieti di vendita e somministrazione di alcolici a minori o a persone in evidente stato di ebbrezza.