Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Campagne, convegni e formazione per la Giornata sulle vittime della strada

15 Novembre 2019

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 5 Dicembre 2019, ore 17:31
Le iniziative di sensibilizzazione delle prefetture. La Polizia lancia i video di "Sei Sicuro?"

I numeri: 172.553 incidenti stradali nel 2018 con lesioni a persone, 3.334 vittime e 242.919 feriti.
Le cause: uso del cellulare, effetti di alcol o droghe, mancato uso di seggiolini per bambini e/o cinture di sicurezza, eccesso di velocità e mancato rispetto delle regole sulla precedenza, che sono al 41% all'origine degli incidenti.

I dati della Polizia stradale aiutano a inquadrare il problema dell'incidentalità stradale nei giorni in cui cade - ogni terza domenica di novembre, quest'anno il 17 - la Giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada. Istituita nel 2005 dall'Assemblea generale delle nazioni unite, la ricorrenza ha lo scopo di richiamare l'attenzione sul fenomeno e sensibilizzare i governi e le società sulle rispettive responsabilità nel contrastarlo.

Sul territorio, le prefetture organizzano giornate formative nelle scuole, convegni e focus sui dati locali nell'ambito degli osservatori sulla sicurezza stradale, con l'obiettivo di informare e sensibilizzare la popolazione, in particolare ragagzzi e giovani, sull'importanza - oltre che sul dovere - di un comportamento corretto alal guida per prevenire incidenti.

Allo stesso scopo, parlare ai guidatori di sicurezza stradale e comportamenti corretti al volante, la Polizia di Stato ha lanciato ieri i 3 nuovi mini spot della campagna "Sei sicuro?", ideata in collaborazione con Autostrade per l'Italia.

I video in stile sit com ricreano in chiave comica situazioni frequenti: il tipo che si mette brillo al volante, l'appassionato di selfie, la famiglia che non usa le cinture di sicurezza.

Programmata sui social e in tv la campagna ha per la prima volta tra gli attori i casellanti autostradali. Nel cast anche Wiki Piria, unica pilota italiana che corre nella “W Series”, la "Formula 1" dedicata alle donne, impegnata su Instagram per promuovere la guida corretta e la massima attenzione al volante.

AddToAny