In campo anche l'Esercito per i controlli anti-Covid a Caltanissetta

Controlli anti covid delle forze di polizia
Foto di
Imagoeconomica
6 Ottobre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Martedì 6 Ottobre 2020, ore 09:42
I militari affiancheranno le Forze di polizia a Gela e Niscemi

Aumentano i contagi da Covid-19 in provincia di Caltanissetta, dove si registrano anche dei focolai, e nei controlli interviene l'Esercito al fianco delle Forze di polizia, per vigilare sul rispetto del distanziamento interpersonale e sull'uso delle mascherine.

Lo ha deciso ieri in prefettura il prefetto Cosima di Stani al termine di una riunione di coordinamento con il questore, i comandanti provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza e rappresentanti del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani.

I militari già presenti sul territorio affiancheranno nei servizi di controllo - che dall'inizio dell'emergenza Coronavirus a oggi hanno riguardato, informa la prefettura, 75mila (75.007) persone - gli operatori di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizie locali in particolare a Gela e Niscemi.

Entreranno "in azione" dalle 18, tutti i giorni della settimana specialmente nelle zone della movida, ovvero dei locali più frequentati, spesso da giovani, per vigilare sul rispetto delle norme di prevenzione anti-contagio ed evitare eventuali assembramenti.