Conferenza Stato-città presieduta dal ministro Lamorgese: ripartiti più di 1 miliardo di fondi a favore degli enti locali

Particolare di una facciata di edificio con targa marmorea con l'iscrizione Municipio e, sopra, in alto, bandiera tricolore
Foto di
Imagoeconomica
11 Giugno 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 11 Giugno 2021, ore 16:50
Le risorse destinate alla riduzione Tari, al sostegno alle famiglie e alla sicurezza urbana

La Conferenza Stato - città, presieduta dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, ha approvato nella seduta di ieri il riparto di una serie di fondi destinati a esigenze dei comuni, alcune delle quali legate alla crisi economica provocata dalla pandemia Covid-19.

In particolare, la Conferenza ha approvato:

  • il riparto del fondo, con dotazione di 600 milioni di euro per il 2021, finalizzato alla concessione, da parte degli enti locali, di una riduzione della Tari o della Tari corrispettiva in favore delle categorie economiche particolarmente colpite dalle conseguenze della pandemia;
     
  • il riparto del fondo di 500 milioni di euro per il 2021 destinato ai comuni per l'adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie in stato di bisogno, per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche. Il fondo è ripartito per il 50% in proporzione alla popolazione residente di ogni comune, e per il restante 50% in base alla distanza fra il valore residuo del reddito pro-capite di ciascun comune e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione (valori reddituali comunali relativi all’anno d’imposta 2018). Il contributo minimo spettante al singolo comune non può in ogni caso essere inferiore a 600 euro;
     
  • il riparto per il triennio 2021–2023 del Fondo per il potenziamento delle iniziative di sicurezza urbana da parte dei comuni. Le risorse del fondo sono strutturalmente stabilizzate in 15 milioni di euro per il 2021 e in 25 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2022.

Nella medesima seduta la Conferenza Stato - città ha, infine, approvato il riparto del rifinanziamento, per 5 milioni di euro per l’anno 2021, del Fondo destinato alla realizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria di beni immobili di proprietà dei comuni in stato di dissesto finanziario, da assegnare alla Polizia di Stato e all’Arma dei carabinieri.