Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Confronto a Taranto sulla crisi dell'indotto dell'ex Ilva

13 Febbraio 2020

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 13 Febbraio 2020, ore 20:54
Riunito in prefettura il tavolo di lavoro che coinvolge Arcelor Mittal-Italia, sindacati e aziende

Il tavolo di lavoro avviato oggi in prefettura può essere uno strumento utile per aiutare l'indotto che ruota intorno alla produzione locale dell'acciaio a uscire dalla crisi.

Lo ha detto questa mattina il prefetto di Taranto Demetrio Martino aprendo la riunione convocata con i rappresentanti delle associazioni di categoria delle imprese, delle organizzazioni sindacali, con l'amministratore delegato della ArcelorMittal-italiae con i commissari dell'Ilva in amministrazione straordinaria.

Scopo dell'incontro, confrontarsi sui problemi dovuti alla riduzione delle commesse e alle tempistiche dei pagamenti alle aziende dell'indotto.

La crisi di liquidità delle imprese - che si ripercuotono sui salari dei dipendenti - legata ai ritardi nei pagamenti è una delle problematiche principali da affrontare aprendo il tavolo, nei prossimi incontri, anche alla partecipazione degli istituti di credito, per cercare insieme soluzioni che salvaguardino l'operatività delle aziende.

Questa la proposta fatta al prefetto da Confindustria. Un approccio supportato anche da Arcelor Mittal, che si è dichiarata disponibile al confronto con i formitori interessati e ad affiancare le imprese nel dialogo con il sistema bancario.

AddToAny