Disagi sulla linea ferroviaria Prato-Bologna, incontro nella prefettura toscana per soluzioni condivise

Prato incontro in prefettura
14 Settembre 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Martedì 14 Settembre 2021, ore 19:51
Convocato dal prefetto, con i rappresentanti di RFI, Trenitalia e dei comuni interessati, per far fronte alle esigenze dei cittadini

Il prefetto di Prato Adriana Cogode ha convocato oggi un incontro presso la sede del palazzo del Governo con i sindaci dei Comuni di Cantagallo, Vaiano e Vernio e i rappresentanti di RFI e Trenitalia su alcuni profili di interesse pubblico connessi ai lavori di esecuzione sulla linea Direttissima Prato – Bologna.

Pur nella piena consapevolezza dell’interesse pubblico e della condivisione di tutte le istituzioni degli interventi in corso – finalizzati a potenziare la performance dei trasferimenti di merci su rotaie e di rendere maggiormente accessibili e fruibili le stazioni ferroviarie – il prefetto ha voluto valutare, d’intesa con i soggetti coinvolti, l'adozione di ogni possibile accorgimento che consenta di alleggerire i disagi rappresentati dai cittadini del territorio. Tra questi, in particolare, gli inconvenienti derivanti dai lavori in corso e dai cambiamenti di orari dei servizi di trasporto ferroviario, a volte non preannunciati tempestivamente a causa di imprevisti in corso d'opera, e la presenza di polveri e rumori provenienti dai cantieri.

«Si tratta – ha sottolineato il prefetto nel ribadire le finalità dell’incontro - di voler prendere in esame alcune situazioni di disagio e di tensione sociale vissute dalla popolazione locale che con insistenza vengono rappresentate ai primi cittadini».

Al termine dell’incontro, ampia disponibilità è stata fornita dai rappresentanti di R.F.I. e Trenitalia per prendere in esame le segnalazioni della comunità locale, anche attraverso una più diretta comunicazione con i rappresentanti delle Amministrazioni comunali interessate.