Enna com'era. In mostra l'urbanistica e l'architettura negli anni '30

Il prefetto di Enna Pirrera (al centro, a destra) e il presidente della regione Sicilia Musumeci tagliano il nastro
Foto di
Staff della prefettura
26 Giugno 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 26 Giugno 2020, ore 16:36
Presentata in prefettura l'esposizione che documenta la nascita del nuovo volto della città. Visite fino al 26 luglio

Rimarrà aperta tutti i giorni fino al 26 luglio nel Palazzo della Banca d'Italia a Enna, con possibilità di visite guidate nei luoghi di maggiore interesse, la mostra documentale "La Città Aurea. Urbanistica e Architettura a Enna degli anni Trenta", curata dalla Soprintendenza locale per i Beni culturali e ambientali.

L'esposizione è stata presentata ieri pomeriggio in prefettura prima dell'inaugurazione con il tradizionale taglio del nastro. A illustrarne i contenuti, in presenza del presodente della Regione Siciliana Nello Musumeci, il prefetto Matilde Pirrera, con la partecipazione - tra gli altri - dell’assessore ai Beni culturali e dell’identità siciliana Alberto Samonà e del direttore della sede palermitana della Banca d’Italia Pietro Raffa.

Quella di Enna è la quarta tappa, dopo Catania, Agrigento e Ragusa, di un progetto espositivo pià ampio che coinvolge le 9 province siciliane e che si concluderà a fine anno con Palermo. Lo scopo è approfondire e far conoscere l'evoluzione del tessuto urbanistico e architettonico del territorio regionale tra le due Guerre mondiali.

Un percorso a spirale conduce i visitatori tra pannelli e filmati che raccontano la storia della città: fotografie attuali e d’epoca delle opere realizzate negli anni '20 e '30, documenti, disegni e progetti raccolti negli archivi statali e del comune, video originali dell'Istituto Luce e una clip realizzata per la mostra dal regista Davide Vigore.

La mostra, aperta fino al 26 luglio, è aperta al pubblico dalle 9.30 alle 13. Possibili anche visite guidate con la collaborazione dell'Ordine degli architetti in luoghi di rilievo ricompresi nel percorso espositivo, tra i quali il palazzo sede della prefettura.