Esercitazione congiunta Vigili del fuoco e Polizia sulle acque del fiume Vara

Esercitazione congiunta Vigili del Fuoco e Polizia sulle acque del fiume Vara
Foto di
Vigili del fuoco
24 Giugno 2021
Ultimo aggiornamento
Giovedì 24 Giugno 2021, ore 16:14
I sommozzatori hanno potuto testare le loro tecniche di intervento utili in scenari fluviali e alluvionali

Il fiume Vara nel comune di Rocchetta Vara, in provincia della Spezia, è stato il teatro ieri di un'esercitazione congiunta tra i sommozzatori Saf e Sfa dei Vigili del fuoco e sommozzatori della Polizia di Stato.

Sono state effettuate dagli specialisti dei due Corpi alcune procedure di intervento che prevedono scenari fluviali e alluvionali. È stata una proficua occasione di confronto e di reciproco arricchimento per gli uomini dei Vigili del fuoco e della Polizia che sono chiamati grazie alle loro alte professionalità a gestire interventi complessi in un ambito acquatico.

L'utilizzo di tecniche di derivazione Speleo Alpinistica e Fluviale (cosiddette Saf) consente, infatti, di aumentare il livello di sicurezza dei soccorritori e migliorare il servizio offerto alla popolazione in particolare in quelle situazioni in cui, a causa dello specifico scenario incidentale, non sono utilizzabili i normali mezzi in dotazione.

L'impiego, ad esempio, di personale dei Vigili del fuoco in possesso delle qualifiche Saf. è stato spesso molto utile in zone colpite da catastrofi naturali come il sisma in Umbria e Marche, i dissesti idrogeologici della Campania e alluvioni che hanno colpito l'Italia settentrionale. In Umbria e Marche, poi, i Saf hanno collaborato con le Sovrintendenze ai Beni Culturali e Ambientali anche per la messa in sicurezza delle opere architettoniche e artistiche di particolare rilevanza storica come torri, campanili, chiese e fortezze.

Esercitazione congiunta Vigili del Fuoco e Polizia sulle acque del fiume Vara (SP)