Ferma condanna del ministro Lamorgese per l'aggressione a Carabinieri e Vigili urbani a Livorno

Carabinieri al lavoro durante controlli sul rispetto delle misure anti Covid-19
Foto di
Imagoeconomica
21 Ottobre 2020
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 21 Ottobre 2020, ore 14:05
Durante i controlli anti assembramento. «Apprezzamento e gratitudine per la tutela della salute pubblica»

«Ferma condanna» per l'aggressione a Livorno, da parte di alcuni giovani, a Carabinieri e Vigili urbani impegnati in un controllo anti assembramento ieri pomeriggio, è stata espressa  dal ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese.

Il ministro ha ribadito «l’apprezzamento e la gratitudine nei riguardi del personale delle forze di polizia, delle polizie locali e dei  militari che stanno operando con grande equilibrio per la tutela della salute pubblica».

«Occorre la collaborazione di tutti - ha aggiunto la titolare del Viminale - in una fase delicata per il nostro Paese che può  essere superata solo con comportamenti individuali e collettivi di grande responsabilità, mostrando il doveroso rispetto nei riguardi di chi lavora a servizio dei cittadini».