Fermo, rinnovata l’intesa tra prefettura e Abi per la tutela di banche e cittadini

Fermo, piazza del municipio
31 Marzo 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 31 Marzo 2021, ore 20:45
Prevenzione e sicurezza gli obiettivi della collaborazione in un settore fondamentale per lo sviluppo economico e le attività produttive

Il prefetto di Fermo Vincenza Filippi e Marco Iaconis, coordinatore di OSSIF, il centro di ricerca di ABI in materia di sicurezza, hanno firmato oggi, in modalità videoconferenza, il rinnovo del Protocollo d'intesa per la prevenzione della criminalità ai danni delle banche e della clientela.

Migliorare il sistema di tutele con risposte incisive rispetto alle nuove frontiere degli attacchi criminali, sempre più evoluti sul piano tecnologico e a fronte dei quali risulta decisivo intensificare il ruolo di raccordo e promozione di iniziative operative. Questo, in sintesi, l’obiettivo principale dell’accordo che mira a proseguire e a rafforzare la collaborazione tra banche, Istituzioni e Forze dell’ordine sul territorio in favore dell’interesse pubblico.

Un rafforzamento, si legge nella nota della prefettura, fortemente auspicato anche nel corso della recente riunione della Conferenza provinciale permanente in materia di sviluppo economico e attività produttive.

Durante l'incontro, è stata ribadita la centralità del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica quale luogo cardine per l'analisi delle connesse problematiche che verranno segnalate ed approfondite dagli istituti bancari al fine di giungere a un costante e sempre più efficace flusso informativo tra gli stessi e Forze di polizia.

Presenti alla firma, i referenti provinciali delle Forze dell’ordine e i rappresentanti degli istituti di credito che hanno aderito all’intesa.