Ferrara, la prefettura apre le porte alle giornate FAI d’autunno

Interno della prefettura di Ferrara
16 Ottobre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 16 Ottobre 2020, ore 12:28
Il 17 e 18 ottobre si potranno visitare opere d’arte, giardino interno e saloni di rappresentanza

Il prossimo fine settimana, si apriranno i portoni di Palazzo don Giulio d’Este, attuale sede della prefettura di Ferrara. Ogni cittadino potrà visitare la famosa Addizione Erculea, opera urbanistica dell’architetto della corte estense Biagio Rossetti, ammirare il giardino interno e i saloni di rappresentanza, dalla sala dei Tritoni, con un bellissimo camino di foggia rinascimentale in pietra serena e un ricco cassettone policromo a disegni geometrici, alla sala delle Aquile, passando attraverso la sala del Balconcino, la sala dei Putti alati e la sala delle Arti.

“L’apertura - ha sottolineato il prefetto Michele Campanaro - non ha soltanto un valore culturale, ma è soprattutto un segno di vicinanza delle Istituzioni al territorio e alla comunità, che potrà ammirare un tesoro architettonico appena restituito alla sua piena fruizione, dopo il completamento di importanti lavori di consolidamento sismico, durati circa tre anni, a causa dei danni del terremoto del 2012”.

La visita sarà possibile – previa prenotazione al sito del FAI https://www.fondoambiente.it/luoghi/palazzo-giulio-d-este-ferrara?gfa - sabato 17 e domenica 18 prossimi, nelle fasce orarie 10.00 – 13.00 e 15.00-18.00, attraverso tour guidati, nel rispetto delle misure anti-Covid.

Interno della prefettura di Ferrara