Finanza locale: minor gettito dei Comuni, tre decreti del ministro Lamorgese per i rimborsi

Municipio
15 Dicembre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 16 Dicembre 2020, ore 13:56
I provvedimenti adottati di concerto col ministro dell’Economia e Finanze Gualtieri

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, di concerto col ministro dell’Economia e Finanze Roberto Gualtieri, ha adottato tre decreti, dopo l’intesa in sede di Conferenza Stato Città e Autonomie locali, per compensare le minori entrate dei comuni, per effetto delle misure economiche introdotte durante l’emergenza da Covid-19.

Uno dei decreti consentirà la restituzione ai comuni di oltre 102 mln di euro a ristoro del minor gettito derivante dalla proroga dell’esonero dal pagamento della tassa e del canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche.

È poi previsto l’ulteriore riparto di oltre 87 mln di euro in favore dei comuni per compensare gli effetti sui bilanci locali connessi ad alcune esenzioni dall'imposta municipale sugli immobili destinati ai settori del turismo e dello spettacolo.

Infine, si provvede al ristoro, pari a 310 mln di euro, a fronte delle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno o del contributo di sbarco (previsti per finanziare interventi in materia di turismo, arte, cultura e ambiente) sempre in conseguenza dell’adozione di misure di contenimento del contagio da Covid.

Le risorse destinate con i provvedimenti dei ministri Lamorgese e Gualtieri sono finanziate dai Fondi istituiti presso il ministero dell’Interno per l’anno 2020.