Focolai Covid19 tra i braccianti nel pontino, al via screening nelle aziende agricole

Braccianti agricoli
Foto di
Imagoeconomica
8 Aprile 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Giovedì 8 Aprile 2021, ore 11:04
La misura disposta da prefettura di Latina e Asl per evitare che diventino pericolosi cluster

Sono diversi i focolai covid 19 rilevati, nell'ultimo mese, tra i braccianti delle aziende agricole della provincia pontina. Una situazione che è costantemente monitorata dalla prefettura di Latina, anche per evitare il rischio che possano diventare pericolosi cluster all'interno delle comunità.

Nel corso della riunione di ieri, a cui hanno partecipato la Asl, i sindaci dei comuni interessati e il dirigente dell'ufficio scolastico provinciale, sono stati analizzati tutti i dati fino ad ora raccolti.

Se gli screening effettuati sugli studenti restituiscono un quadro in via di miglioramento, preoccupa la situazione dei casi accertati fra i lavoratori stranieri nelle aziende agricole. Le zone maggiormente interessate sono quelle dei comuni di Sabaudia, Terracina, Fondi, Pontinia, Latina e Sezze. Particolarmente complessa la gestione delle quarantene in ragione delle condizioni abitative, spesso condivise anche tra più famiglie, che nella gran parte dei casi non consentono l'isolamento.

Una serie di fattori che hanno spinto prefettura e Asl ad avviare uno screening a tappeto direttamente all'interno delle aziende, sottoponendo a tampone tutti i lavoratori.