Immigrazione, il ministro Lamorgese a Malaga per la conferenza MED5

Il ministro Luciana Lamorgese con gli omologhi colleghi della conferenza MED5
25 Settembre 2021
Ultimo aggiornamento
Lunedì 27 Settembre 2021, ore 16:25
Incontro di lavoro con gli omologhi ministri di Spagna, Grecia, Malta e Cipro 

Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha preso parte questa mattina in Spagna, a Malaga, ai lavori, in tema di immigrazione, della conferenza "MED5" tra cinque Paesi europei mediterranei.

Al vertice hanno partecipato infatti, oltre il ministro Lamorgese, i ministri dell'Interno di Spagna, Grecia, Malta e Cipro.

«A Malaga - ha detto il ministro al termine dell'incontro - abbiamo aggiunto un altro tassello che consolida il fronte dei Paesi mediterranei dell’Unione impegnati in prima linea a gestire i flussi migratori via mare e via terra e abbiamo ribadito che il gruppo Med-5 si presenta unito e pronto a collaborare al meglio nella trattativa in corso a Bruxelles, con controproposte costruttive tali da rendere il Patto Immigrazione Asilo presentato dalla Commissione più equilibrato nella sua stesura finale».

I lavori si sono svolti in due sessioni. Nella dichiarazione finale, i cinque Paesi del Med-5 hanno fissato i punti chiave di un approccio comune al tema della gestione delle migrazioni che sono causate da un fenomeno globale, strutturale e non congiunturale, e hanno sottolineato, quindi, che ogni sforzo debba partire dall’aspetto della prevenzione per poter arginare i flussi “a monte”, prima che raggiungano le frontiere esterne dell’Unione.

Il ministro Lamorgese durante i lavori della conferenza MED5