Incendi boschivi in Sardegna, la vicinanza del ministro Lamorgese alle popolazioni colpite

Incendi in Sardegna Vigili del Fuoco
26 Luglio 2021
Ultimo aggiornamento
Martedì 27 Luglio 2021, ore 09:06
«Non faremo mancare il doveroso sostegno per superare la devastazione»

Proseguono le operazioni di soccorso a seguito degli incendi boschivi che da alcuni giorni stanno interessando la provincia di Oristano, nei territori di Santu Lussurgiu, Cuglieri, Tresnuraghes, Frossio, Sennariolo, Usellus, Porto Albe, Scano di Montiferro e Cabras.

Il ministro Luciana Lamorgese ha espresso il proprio ringraziamento nei confronti di tutte le donne e gli uomini che stanno operando senza sosta per far fronte all'emergenza in corso: «un ampio dispiegamento di tutte le componenti del sistema di protezione civile - ha dichiarato il ministro - che vede, tra l'altro, impegnati diverse squadre e mezzi del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco». 

Il dispositivo di soccorso attualmente messo in campo dal Corpo nazionale, infatti, conta dieci squadre a terra, supportate da cinque velivoli canadair, che dalle ore 6:15 di stamattina sono operativi sui fronti del fuoco a Scano di Montiferro e a Tresnuraghes. 

Al momento stanno intervenendo 57 unità operative a terra, di cui 28 provenienti dai Comandi di Nuoro, Sassari e Cagliari e 29 del locale Comando di Oristano.

A Tresnuraghes tre squadre hanno operato per tutta la notte nel contrasto al fronte del fuoco e la loro attività ha permesso di salvaguardare due attività ricettive.

A Scano di Montiferro il lavoro notturno delle squadre ha permesso di mettere sotto controllo il fronte del fuoco, che nella giornata di ieri aveva causato l'evacuazione di oltre 400 persone. 

Per una maggiore rapidità di risoluzione dell’emergenza, il Dipartimento della Protezione Civile ha attivato un modulo internazionale di cooperazione: due velivoli canadair provenienti dalla Francia sono in volo verso la Sardegna, mentre altri due canadair provenienti dalla Grecia sono atterrati ad Alghero alle ore 4:30 di questa mattina e sono pronti ad operare sul territorio sardo. 

La titolare del Viminale ha ringraziato Francia e Grecia per la loro pronta collaborazione. 

«Sono vicina a tutte le popolazioni gravemente colpite - ha concluso il ministro - a cui non faremo mancare il doveroso sostegno per superare la devastazione degli incendi».

Un messaggio di solidarietà, conforto e incoraggiamento è arrivato in serata anche dal prefetto di Oristano Fabrizio Stelo che nel pomeriggio ha visitato i luoghi colpiti dalla tragedia: «Il mio pensiero e la mia vicinanza va in particolare agli agricoltori e agli allevatori che hanno visto morire i propri animali e andare in fumo le proprie aziende. È difficile trovare parole adeguate rispetto alla brutalità di una tragedia di tali dimensioni, ma lo Stato c’è e nessuno sarà lasciato solo».

Allegati
File
Allegato Dimensione
Il comunicato della prefettura 284.06 KB