"Insieme per combattere le truffe", accordo tra prefettura e comune di Reggio Emilia

Reggio Emilia, protocollo di intesa prefettura-comune contro le truffe agli anziani
Foto di
Comune di Reggio Emilia
7 Ottobre 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Giovedì 7 Ottobre 2021, ore 14:44
Iniziative sul territorio per prevenire il fenomeno e informare i cittadini

A volte l'esperienza non basta per riconoscere una truffa. Così recita la campagna di informazione e sensibilizzazione che partirà nei prossimi giorni su tutto il territorio provinciale di Reggio Emilia.

L'iniziativa rientra nell'accordo sottoscritto ieri tra prefettura e comune per contrastare inganni e raggiri, specialmente ai danni degli anziani, attraverso il progetto "Insieme per combattere le truffe". Al protocollo hanno aderito anche cittadini, la provincia e gli altri comuni del territorio reggiano.

Prevista l'apertura di uno sportello antitruffa presso il Centro sociale Gattaglio e punti informativi nei vari centri sociali della città. Saranno, inoltre, coinvolti i gruppi di controllo di comunità presenti sul territorio che si affiancheranno all'attività già svolta dagli enti e dalle Forze dell'ordine. Verranno formati in merito ai reati riconducibili alle truffe per metterli nella condizione di veicolare informazioni e consigli nei rispettivi ambiti territoriali di appartenenza, attraverso messaggistica, telefonate e passaparola per raggiungere in maniera mirata gli anziani, potenziali vittime di truffa. Tra i loro compiti anche quello di segnalare alle Forze dell'ordine eventuali truffatori in azione.

Nell'ambito della campagna informativa sarà realizzata una guida per descrivere le situazioni più ricorrenti, sia quelle che avvengono presso le abitazioni che quelle che iniziano in strada. Suggerirà i comportamenti da tenere e a chi rivolgersi in caso di dubbio, tentativo di truffa o di minacce. Oltre alla guida, tra le diverse iniziative che verranno realizzate, anche affissioni stradali, totem nei parcheggi cittadini, uno spot video in onda sulle emittenti locali, uno spot radio e un vademecum con i numeri utili.

Per il prefetto Iolanda Rolli si tratta di un progetto eccellente, accattivante e chiaro sul piano comunicativo e del linguaggio, utile per sensibilizzare, prevenire e consigliare tutte le persone ma in particolar modo coloro che sono solitamente più esposti al rischio di truffa. 

7 Ottobre 2021
Allegati
File
Allegato Dimensione
Il comunicato 357.17 KB