Lamorgese a Lecce sulle risorse del Pnrr: al lavoro perché non vadano nelle mani sbagliate

Lecce, il ministro Lamorgese al convegno sul PNRR
9 Ottobre 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Lunedì 11 Ottobre 2021, ore 10:25
I controlli per evitare le infiltrazioni della criminalità organizzata già avviati da Forze di polizia e prefetti

Nell'ambito della giornata di approfondimento "Pnrr è sviluppo e sicurezza", in corso di svolgimento a Lecce, è intervenuta oggi il ministro Luciana Lamorgese. «Certamente le risorse che sono state destinate sono tantissime, ha sottolineato, quindi, ritengo che sia una grande opportunità per il nostro Paese, però, dobbiamo fare in modo che non vadano nelle mani sbagliate della criminalità organizzata».

Sul tema del contrasto alle possibili infiltrazioni delle mafie, la titolare del Viminale ha assicurato che «per quanto riguarda i controlli, li stiamo facendo attraverso le Forze di polizia e le interdittive dei prefetti che, in particolare, nei primi sei mesi dell'anno, sono state già 1.400 nei confronti di aziende colluse.

La criminalità si adatta alle nuove situazioni in maniera subdola - ha aggiunto Lamorgese - rappresentandosi come una forma di welfare alternativo. Oggi abbiamo una grande sfida davanti. Le opportunità che abbiamo andranno avanti per anni, ma dobbiamo mettere in campo strategie per il futuro, con regole e tempi giusti. La rapidità di intervento è importante perché saremo soggetti a controlli. Se si dovesse verificare che le risorse non vengono spese correttamente, molto probabilmente - ha osservato - potrebbero essere chieste indietro».

«Abbiamo una grande responsabilità, ha sottolineato il ministro. Stiamo cercando di portare avanti progetti normativi come richiesto dall'Europa».

Per quanto riguarda, inoltre, il tema delle vittime degli incidenti sul lavoro, Lamorgese ha assicurato che il Governo sta lavorando per presentare delle proposte importanti perché la sicurezza del lavoro è la pre-condizione della sicurezza in genere. Ma, sottolinea, ci deve essere una maggiore responsabilità da parte dei titolari delle aziende che devono mettere in sicurezza tutti gli impianti».

Lecce, il ministro interviene al convegno sul Pnrr