Lamorgese in visita a un centro commerciale confiscato alla camorra a Trentola Ducenta

Lamorgese a Trentola Ducenta
5 Luglio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Lunedì 5 Luglio 2021, ore 20:37
«Importante far cogliere ai cittadini il valore di restituire alla legalità un bene sottratto alla criminalità organizzata»

Il ministro dell’Interno Luciana lamorgese ha visitato oggi il centro commerciale “Jumbo1” nel comune casertano di Trentola Ducenta.

Il centro sorge su una struttura di proprietà della società Cis Meridionale srl le cui quote sono state in parte confiscate definitivamente e in parte sequestrate ad esponenti di spicco del clan dei Casalesi. Oggi la struttura è diventata un modello di eccellenza della gestione aziendale da parte dello Stato di un bene confiscato alla camorra.

Rappresenta, infatti, un importante polo di attrazione dell’agro aversano, del litorale domitio e dei territori di Napoli e di Caserta con una media di 5,5 milioni di visitatori all’anno.

Nell'occasione, il ministro ha inaugurato la mostra fotografica “Diego Armando Maradona - Il riscatto sociale attraverso lo sport” - moderata da Marino Bartoletti - accompagnata dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi, dal prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, dal direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata Bruno Corda e dall’Amministratore unico del centro Salvatore Scarpa.

«Ci troviamo in una struttura confiscata alla mafia e restituita alla legalità. Le mostre che vengono organizzate qui, anche a titolo gratuito, possono davvero far cogliere ancora di più ai cittadini il valore sociale di una struttura come questa» ha dichiarato la titolare del Viminale.

centro_commerciale_interna.jpg