Lecco, accordo prefettura-Abi per maggiore sicurezza nelle banche

Banca
1 Aprile 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Giovedì 1 Aprile 2021, ore 11:53
Rafforzata la collaborazione con le Forze di polizia. Misure di contrasto al cybercrime

E' stato firmato ieri, nel corso di un incontro in videoconferenza presieduto dal prefetto di Lecco Castrese De Rosa, un accordo con l'Associazione bancaria italiana (Abi) per prevenire la criminalità ai danni delle banche e della clientela. Il protocollo, al quale hanno aderito tutti gli istituti bancari della provincia, intende rafforzare la collaborazione tra le Forze di polizia e gli istituti di credito, fornendo un ulteriore strumento per una governance efficace della sicurezza in banca.

Tra gli obiettivi principali, promuovere misure di sicurezza anticrimine nel settore bancario, implementare i sistemi di sorveglianza con tecnologie di ultima generazione per prevenire atti vandalici e terroristici, nonché le aggressioni al personale non a scopo predatorio.

In questa prospettiva, assumono particolare rilievo il rafforzamento dei dispositivi di difesa passiva a tutela degli istituti di credito e delle apparecchiature Atm, nonché l'attivazione di misure di contrasto della cybercriminalità attraverso un percorso che consenta di far fronte a minacce, rischi e scenari aziendali in continua evoluzione. 

Particolare riguardo viene, altresì, rivolto alla prevenzione delle truffe e dei raggiri, specie ai danni della popolazione anziana, nonché delle aggressioni al personale non a scopo predatorio.

Videoconferenza prefettura Lecco
Allegati
File
Allegato Dimensione
Il comunicato 618.69 KB