Lecco, al via il Patto territoriale per il lavoro

lecco21.jpg
21 Luglio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 21 Luglio 2021, ore 12:51
Con l’insediamento dei due organismi previsti dall'accordo. Il prefetto: un unicum nel panorama nazionale

Con la riunione del comitato di indirizzo presieduto dal prefetto Castrese De Rosa, parte l'attuazione del Patto Territoriale per il Lavoro, sottoscritto il 22 giugno scorso su iniziativa della prefettura di Lecco, della Fondazione comunitaria del Lecchese e del Distretto dei Comuni. Per fronteggiare le difficoltà economiche causate dalla pandemia, infatti, verranno raccolte risorse per i sostegni economici attraverso la costituzione del Fondo “Aiutiamoci nel lavoro”, aperto presso la Fondazione comunitaria del Lecchese.

Il comitato cura il governo del Patto e garantisce la partecipazione e la trasparenza nelle scelte e ne fanno parte i rappresentanti di tutti i 26 enti sottoscrittori. Ieri, si è anche riunito il Gruppo Tecnico, coordinato dalla Fondazione comunitaria del Lecchese, che cura le funzioni di segreteria del Patto, la predisposizione della documentazione e la gestione delle domande. 

«Ho da subito espresso grande soddisfazione, ha affermato il prefetto De Rosa, per la sottoscrizione di questo Patto che costituisce una risposta concreta ed inedita a bisogni emergenti e rappresenta un unicum nel panorama nazionale, un esempio di fattiva cooperazione tra istituzioni, imprese, sindacati, terzo settore e libere professioni.

Dopo gli atti formali e le dichiarazioni di intenti, prosegue il prefetto, adesso devono seguire i fatti. L’insediamento dei due gruppi di lavoro rappresenta il pratico avvio di quanto con la sottoscrizione del Patto abbiamo promesso. Già un milione di euro è stato raccolto. Continuiamo a donare, conclude il prefetto, confermando insieme l’identità mutualistica e lo spirito solidaristico del territorio lecchese».