Mauri a Barletta: creare un’alleanza strategica tra istituzioni nazionali, locali e i cittadini

Il vice ministro Mauri nell'incontro a Barletta
14 Ottobre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 14 Ottobre 2020, ore 15:06
Firmati in prefettura i Patti per la Sicurezza urbana alla presenza del vice ministro dell'Interno

«Con la firma dei protocolli di oggi si compie un passo in avanti per garantire la sicurezza dei cittadini». Lo ha dichiarato il viceministro Matteo Mauri al termine della sottoscrizione in prefettura a Barletta del protocollo “Mille occhi sulle Città e sulle Campagne” e dei Patti per la Sicurezza Urbana di Andria e Canosa di Puglia.

Con la sottoscrizione di questi documenti da parte del prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante, e dei sindaci coinvolti, si punta a sviluppare un sistema di sicurezza nelle aree urbane e rurali delle città, volto a favorire la partecipazione del privato nelle iniziative pubbliche in una cornice di “sussidiarietà” e “complementarietà”.

Nell’ottica di strutturare una sicurezza partecipata, con il contributo di tutte le componenti socio-economico-istituzionali, si coinvolgerà inoltre la parte della comunità eticamente disponibile in iniziative di collaborazione istituzionale mediante la nascita di Osservatori locali sulla Legalità e l’avvio di progettualità come il Controllo di Vicinato, al fine di promuovere una cultura della legalità ed iniziative di solidarietà e collaborazione con le forze di polizia.

«Accanto al tema della repressione, che spetta alle forze di polizia, ha spiegato il viceministro, è fondamentale anche lavorare su quello della prevenzione. Il miglior modo per fare prevenzione è occuparsi dei bisogni sociali delle persone, combattere il disagio, migliorare il decoro dei nostri centri urbani e ridurre così i comportamenti devianti. 

In questo modo, ha proseguito, possiamo sottrarre concretamente spazi alla criminalità e riconsegnarli ai cittadini. Il lavoro dei sindaci in questo, insieme a quello della prefettura, ha poi ribadito, è essenziale. Così come sarà molto importante la prossima realizzazione della questura dedicata alla Provincia di BAT. 

Essere qui oggi significa - ha concluso Mauri - dimostrare l'impegno del Viminale e del Governo tutto per sostenere concretamente l'azione del territorio».

Il vice ministro Mauri nell'incontro a Barletta