Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Napoli: 413 beni confiscati alla criminalità saranno restituiti al territorio

10 Dicembre 2019

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 13 Dicembre 2019, ore 19:33
Hanno manifestato interesse 33 comuni delle province di Napoli, Avellino e Caserta

Sono stati presentati questa mattina, nel corso della Conferenza dei servizi presso la prefettura di Napoli, 746 beni confiscati in via definitiva alla criminalità organizzata. Dovranno essere restituiti alla comunità per l’impiego sullo stesso territorio in attività sociali o istituzionali. Il valore complessivo dei beni è di 51 milioni.

Gli enti locali hanno manifestato interesse per 413 beni, il 55% del totale.

Dei 53 comuni convocati, 25 della provincia di Napoli, 25 della provincia di Caserta e 3 della provincia di Avellino, hanno presentato manifestazione di interesse 33 comuni. In particolare:

  • in provincia di Napoli, 252 beni su 381 (66%);
  • in provincia di Caserta, 120 beni su 324 (37%);
  • in provincia di Avellino, 41 beni su 41 (100%).

La destinazione dei beni sarà decisa nel consiglio direttivo dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc).

Hanno preso parte alla Conferenza dei servizi il direttore dell’Anbsc Bruno Frattasi, i prefetti di Napoli e Avellino, il vicario di Caserta, i sindaci dei comuni interessati e i rappresentanti delle Forze dell’ordine.

 

AddToAny