Napoli, in gestione straordinaria la Esperia spa dopo l'interdittiva antimafia

Prefettura di Napoli
17 Luglio 2018
Ultimo aggiornamento
Martedì 17 Luglio 2018, ore 16:15
Con lo stesso provvedimento il prefetto ha nominato 3 amministratori per la prosecuzione dei contratti della società

Garantire l'esecuzione dei contratti, la continuità di funzioni e servizi e il livello di occupazione. A questo, in sintesi, sono finalizzate le "misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio di imprese" come il provvedimento con il quale il prefetto di Napoli Carmela Pagano ha disposto la straordinaria e temporanea gestione della società per azioni Esperia, oggetto di interdittiva antimafia.

Con il decreto del prefetto, adottato in raccordo con l'Autorità nazionale anticorruzione (Anac) come prevede la legge (articolo 32, comma 10, del decreto legge n.90/2014, convertito in legge con la n.114/2014), sono stati anche nominati 3 amministratori straordinari per la gestione, fino al 31 maggio 2019, delle attività legate ai contratti per l'affidamento del servizio di pulizia e sanificazione che la società ha in corso con la città metropolitana di Venezia, con l'azienda sanitaria locale Napoli 1 Centro, con l'azienda sanitaria provinciale di Trapani e con la società a partecipazione puvvlica "Acque del Chiampo spa".