A Napoli una rete di supporto alle imprese contro racket e usura

Accordo a Napoli per una rete di sostegno alle imprese contro racket e usura
18 Giugno 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 3 Luglio 2020, ore 10:09
Accordo tra associazioni di categoria e SOS Impresa. Presente il commissario Porzio

Firmato a Napoli un accordo di collaborazione tra le associazioni imprenditoriali di categoria della Campania ed S.O.S. Impresa, per la prevenzione del rischio usura e dell’infiltrazione criminale nell’economia legale.

Presente il commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura Annapaola Porzio. Obiettivo principale dell’accordo, creare una rete di supporto alle imprese. «Mai come adesso, in questo momento di crisi», ha detto il commissario Porzio «è necessario l’impegno delle associazioni di categoria che, unito a quello delle associazioni antiracket ed antiusura, devono prendersi cura di coloro che, per necessità, paura e solitudine hanno ceduto o rischiano di cedere alle pressioni della criminalità». 

«Le istituzioni e la società civile - prosegue  -  mettono a disposizione  gli strumenti per uscire dalla solitudine, per superare la necessità e per vincere la paura».

Il commissario ha, infine, ricordato che la denuncia è il primo passo di questo percorso di recupero della libertà e del benessere che va a favore di tutta la comunità. Con questo accordo le realtà imprenditoriali della Campania danno un segnale importante, di consapevolezza e responsabilità, che deve portare la legalità a divenire  modalità e declinazione dell’agire quotidiano. 

Oltre a mettersi a disposizione degli imprenditori associati, S.O.S Impresa ha istituito un Osservatorio Legalità anticrisi da coronavirus, contattabile agli indirizzi info@sosimpresa.org e sosimpresa@pec.it

Il protocollo