Operazione “Ikaros” della Polizia smantella rete criminale: favoriva l’immigrazione clandestina

Ikaros Crotone
17 Febbraio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Giovedì 18 Febbraio 2021, ore 20:28
Soddisfazione del ministro Lamorgese per l’operato di magistratura e investigatori. 24 gli arrestati e 90 le persone indagate

Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso la sua soddisfazione per l'operazione, denominata “Ikaros”, condotta questa mattina a Crotone dalla Polizia di Stato con il coordinamento della locale Procura della Repubblica. 

Le indagini, condotte dalla Squadra mobile di Crotone e avviate nel 2017 con una segnalazione interna della stessa questura, hanno portato alla luce due organizzazioni criminali dedite al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina attraverso una serie di attività illecite che consentivano la permanenza di extracomuniatari nel territorio italiano.

Le accuse contestate a vario titolo agli arrestati sono quelle di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, falsità ideologica, traffico di influenze illecite, corruzione.

Tra gli indagati, complessivamente 90, risultano coinvolti avvocati del foro di Crotone, due agenti di polizia in servizio presso la locale questura, un agente della polizia locale e un dipendente della prefettura in servizio presso la commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale.

«Ringrazio la magistratura e gli investigatori per aver individuato un articolato sistema criminale che, avvalendosi di una vasta rete di complicità anche tra funzionari pubblici e professionisti, provvedeva a falsificare i documenti utili per ottenere permessi di soggiorno, consentendo così la permanenza sul territorio nazionale anche a chi non ne avesse diritto», il commento della titolare del Viminale.

Fonte: RAI 1 - TG1

17 Febbraio 2021