Pesaro, parte il recupero di San Francesco a Fossombrone

Fossombrone (PU), chiesa di san Francesco
Foto di
Archivio Fec
7 Gennaio 2021
Ultimo aggiornamento
Giovedì 7 Gennaio 2021, ore 10:06
Lo annuncia il prefetto: sarà possibile per uno specifico finanziamento del Fondo edifici di culto

Era chiusa al culto dal novembre 2018 per il crollo di una volta, ma grazie all'intervento del Fondo edifici di culto, sarà possibile avviare il recupero della chiesa di San Francesco a Fossombrone e renderla così nuovamente fruibile. Ad annunciarlo, il prefetto di Pesaro e Urbino, Vittorio Lapolla, aggiungendo che lo stanziamento ammonta a 254mila euro e si avvarrà del supporto tecnico della Soprintendenza archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Marche di Ancona.

La chiesa edificata nei primi anni del 1800, sottolinea il prefetto, «è di rilevante interesse storico ed artistico, e al suo interno si conservano opere di elevato pregio artistico». 

Tra queste, una pala d'altare del sec XVII attribuita a Giovanni Francesco Guerrieri che raffigura il Cristo crocifisso tra San Girolamo e San Francesco.

Maggiori dettagli e immagini della chiesa sono contenute nell'Archivio digitale curato dal Fondo Edifici di culto e che è consultabile gratuitamente on line. L'Archivio fotografico del Fondo edifici di culto è, infatti, una raccolta di immagini digitali delle chiese e degli oggetti e opere d'arte ad esse appartenenti, di proprietà dell'ente. La scheda descrittiva delle fotografie contiene, fra l'altro, brevi informazioni sull'autore, sul soggetto, sulle tecniche dei beni artistici raffigurati, consentendo dunque una ricerca delle immagini mediante termini riferiti a questi aspetti.

Fossombrone (PU), Cristo crocifisso tra San Girolamo e San Francesco