Piacenza, diminuiscono i reati. Progetti e iniziative per l'inclusione sociale

Prefettura di Piacenza
13 Gennaio 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 13 Gennaio 2021, ore 20:27
Massima attenzione alle difficoltà del settore economico-produttivo del territorio

Diminuiscono i reati nella provincia di Piacenza, primi tra tutti quelli quelli predatori, ma sono in aumento quelli commessi in famiglia (maltrattamenti, violenze, ecc.) e le truffe informatiche. Questo, come altri aspetti legati alla sicurezza del territorio, sono stati discussi oggi nel corso di una riunione del Comitato provinciale presieduta dal prefetto Daniela Lupo.

Per tutti la consapevolezza di rafforzare la sicurezza percepita, soprattutto nel capoluogo dove sono stati segnalati episodi connessi a gruppi giovanili. Più controlli e presenza delle Forze dell'ordine ma anche la necessità di coinvolgere adolescenti e giovani in iniziative e progetti di inclusione sociale.

Particolare attenzione è stata posta alle manifestazioni di protesta legate all'hashtag diffuso sui social #ioApro1501. Si tratta di una forma di “disobbedienza civile” a carattere nazionale contro le vigenti limitazioni alle attività economiche per l’emergenza sanitaria.
Il prefetto ha richiamato l’attenzione di tutti sulla necessità di vigilare a stemperare con la mediazione e l’ascolto le tensioni sociali, continuando a isolare quanti, strumentalmente, volessero cavalcare l’attuale momento.

«Ognuno di noi continui a fare la propria parte nel pieno rispetto delle regole», è l'invito del prefetto Lupo a tutti i cittadini, «prendendo atto che la curva epidemiologica è ancora in crescita».

Allegati
File
Allegato Dimensione
Il comunicato 117.14 KB