Più trasparenza per le strutture di accoglienza dei migranti

Il ministro Minniti con il presidente dell‘Anac Cantone
7 Marzo 2017
Ultimo aggiornamento
Martedì 11 Dicembre 2018, ore 14:01
Minniti ha firmato il decreto con il nuovo schema di capitolato per gli appalti

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha firmato oggi il decreto di approvazione del nuovo schema di capitolato per la fornitura di beni e servizi relativi alla gestione e al finanziamento delle strutture di accoglienza dei migranti.

Il documento rappresenta uno strumento innovativo per supportare l’operato dei prefetti e per assicurare l’uniformità delle procedure e la tutela dell’imparzialità e della trasparenza, in aderenza ai principi dell’economicità e della concorrenza.

Recepisce tutte le indicazioni fornite dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) sulle procedure e i protocolli di affidamento delle gare di appalto sulla gestione dei centri di accoglienza.

Le principali novità:

-il superamento della figura del gestore unico e la suddivisione dell’appalto in quattro lotti prestazionali: servizi alla persona, comprensivi di mediazione culturale, assistenza sanitaria, sociale e psicologica, somministrazione di pasti e generi alimentari, servizio di pulizia ed igiene ambientale e fornitura di beni;

-la tracciabilità dei servizi con l’aggiudicazione dell’appalto all’offerta economicamente più vantaggiosa,  individuata secondo il miglior rapporto qualità/prezzo, premiando la componente qualitativa e scoraggiando gli eccessivi ribassi;

-la previsione di una clausola sociale finalizzata a promuovere la stabilità occupazionale del personale impiegato, creando una positiva correlazione con l’accoglienza dei migranti;

-il rafforzamento delle attività di ispezione e monitoraggio del Ministero dell’Interno sugli standard qualitativi dei servizi resi.