Polizia ferroviaria: l’attività di prevenzione e contrasto della illegalità nel periodo estivo

Polizia ferroviaria
13 Settembre 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Lunedì 13 Settembre 2021, ore 11:37
Circa 800.000 persone controllate, 222 arrestati e 2.162 indagati. 384 i minori non accompagnati rintracciati

796.261 persone controllate, 222 arrestati e 2.162 indagati e oltre 13 kg di stupefacenti sequestrati tra cocaina, eroina e hashish: è questo il bilancio dei controlli della Polizia ferroviaria dal 1° giugno al 31 agosto 2021.

Nel periodo interessato dai più significativi spostamenti vacanzieri sono state impiegate 47.404 pattuglie nelle stazioni e 7.740 a bordo treno, per un totale di 15.910 convogli presenziati. 2.933 i servizi antiborseggio, 1.760 le sanzioni elevate.

521 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare e 384 i minori non accompagnati ritrovati dal personale della specialità della Polizia di Stato e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

9 le giornate di controllo straordinario organizzate dal Servizio Polizia ferroviaria su tutto il territorio nazionale nel periodo estivo di cui: 3 operazioni “stazioni sicure”, con una complessiva intensificazione dei servizi negli scali ferroviari; 3 operazioni “rail safe day” per la prevenzione di comportamenti scorretti e pericolosi; 3 operazioni “oro rosso” per il contrasto al fenomeno dei furti di rame che hanno consentito il rinvenimento di oltre 2 tonnellate di rame di provenienza illecita.

A tali iniziative si è aggiunta, il 2 e 3 luglio, l’operazione “Rail Action Day Active Shield” organizzata a livello internazionale dall’associazione di Polizia ferroviaria e dei trasporti europei RAILPOL cui aderisce anche la Polizia ferroviaria italiana.