Potenza, il centro di permanenza per rimpatri riapre in sicurezza

centro permanenza rimpatri Milano
23 Febbraio 2021
Ultimo aggiornamento
Martedì 23 Febbraio 2021, ore 15:54
Il prefetto: adesso è una struttura polifunzionale che offre più tutele

Completata l'esecuzione del primo lotto dei lavori di adeguamento del centro di permanenza per i rimpatri di Palazzo San Gervasio che, da ieri, ha riaperto in sicurezza. 

In un'intervista al giornale "La Gazzetta di Basilicata" il prefetto di Potenza Annunziato Vardè ha illustrato le opere della prima fase di ristrutturazione, iniziata lo scorso giugno, e, per la quale, erano state sospese le attività del centro.

Nello specifico, gli interventi, avviati con il supporto dell'agenzia Invitalia, hanno riguardato principalmente i moduli abitativi e gli impianti. E' stato realizzato un campo da calcio e la struttura, oggi, dispone di più posti letto, di una sala udienze e di una sala colloqui per gli incontri tra avvocati e assistiti. 

Il prefetto ha parlato anche di un dispositivo di servizi di vigilanza, ordine pubblico e trasferimento degli ospiti messo a punto dal questore e affidato alle Forze di polizia. Si tratta di 9 unità del personale di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza cui si aggiungono 55 militari dell'operazione "strade sicure".