Potenza, messo a punto il dispositivo per il controllo dei Green pass

Prefettura di Potenza
Foto di
Prefettura di Potenza
5 Gennaio 2022
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 5 Gennaio 2022, ore 19:27
Le decisioni assunte nel corso di un comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

«È un dispositivo capillare ed articolato che in questo momento si rende necessario mettere in campo con controlli interforze di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, a cui parteciperanno anche i Corpi di polizia municipale». Così il prefetto di Potenza, Michele Campanaro, ha spiegato le decisioni assunte dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato in mattinata.

Inoltre, per l’attuazione dei piani di controllo anti covid19, il prefetto ha disposto l'impiego anche del personale dei corpi di polizia municipale, in possesso della qualifica di agente di pubblica sicurezza,  inserito nell’ordinanza che sarà adottata dal Questore. 

I controlli riguarderanno, in particolare, la verifica del corretto impiego del Green Pass “rafforzato”, che viene esteso, tra gli altri servizi, al trasporto pubblico locale; oltre all’uso della mascherina FFP2 e di quella chirurgica, in relazione ai singoli contesti, ed al rispetto della distanza di sicurezza interpersonale. L’inosservanza di queste misure, assolutamente necessarie per contenere il contagio, sarà contestata con sanzioni dai 400€ in su.

Erano presenti all'incontro il sindaco di Potenza Mario Guarente, il presidente dell’Amministrazione Provinciale Rocco Guarino, il direttore sanitario dell’Azienda Sanitaria di Potenza Luigi D’Angola, il responsabile della Task Force della Regione Basilicata Michele Labianca, oltre ai vertici territoriali delle Forze di polizia.