Il prefetto di Massa Carrara: in primo piano la sicurezza sul lavoro

Prefettura di Massa Carrara
18 Ottobre 2020
Ultimo aggiornamento
Domenica 18 Ottobre 2020, ore 14:12
Se ne occuperà dal prossimo mese una commissione istituita ad hoc

Due mesi intensi per il neoprefetto di Massa Carrara Claudio Ventrice. Ma la sua priorità è la sicurezza, soprattutto nei luoghi di lavoro.

In un’intervista al quotidiano “Il Tirreno”, il prefetto illustra gli interventi su questo tema: «Per il prossimo mese, costituirò una commissione che si occuperà di prevenzione e sicurezza sul lavoro e, che riunirà l'Inail, l'Inps, l'Ispettorato del lavoro, l'Asl e i rappresentanti delle forze dell'ordine; andremo nei cantieri, faremo tutte le verifiche del caso, soprattutto in via preventiva. Per i pubblici spettacoli ora come ora il nodo principale è lo stadio di Carrara: certo, le normative Covid limitano l'accesso a un percentuale ridotta di spettatori, al momento, ma noi dobbiamo lavorare anche in prospettiva. Adesso, con la capienza ridotta per Covid, con la recinzione in vetrate e la presenza di steward, problemi non sembrano essercene».

Rispetto al problema del lavoro nelle cave, il prefetto ha deciso di tornare a visitarle. «Cercherò di verificare a che punto siamo con i protocolli di sicurezza sul lavoro, è un ambiente complesso. Il punto è quello di dare più lavoro in loco, distribuire benessere, non solo esportare i blocchi che poi vengono trasformati e lavorati in altre parti del mondo. Anche in questo caso: il prefetto da solo può fare poco, però penso di convocare gli industriali di Massa e di Carrara, e avviare una riflessione di buon senso. Io sono di passaggio, auspico che tutti insieme riusciamo ad elevare il grado di sviluppo e benessere del territorio. Magari anche con l'aiuto dei parlamentari», ha riferito.

Con le Forze di polizia, il prefetto ha messo in cantiere dei focus sui temi più importanti: controlli sulla movida, ma anche lotta allo spaccio, alle infiltrazioni mafiose, allo sfruttamento della prostituzione.