Protezione civile: al via la campagna estiva antincendio boschivo

Incendi boschivi
15 Giugno 2021
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 16 Giugno 2021, ore 11:43
Anche il Viminale con le prefetture, i Vigili del fuoco e le Forze di polizia impegnato nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno

Aperta la campagna estiva antincendio boschivo, come stabilito dalle raccomandazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 28 maggio 2021 .

L'organizzazione e lo svolgimento della campagna 2021 – si legge nel documento della presidenza - saranno condizionati dalla concomitante presenza dell'emergenza sanitaria, che impegnerà l’intero Paese in tutte le sue componenti, statali e locali.

Il documento operativo è rivolto a tutte le amministrazioni coinvolte nelle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi, al fine di favorire maggiormente l’azione sinergica delle componenti regionali e statuali e di individuare puntualmente le priorità di azione.

In questa direzione, le prefetture saranno come sempre impegnate nell’attività di previsione e prevenzione dell’attività, promuovendo l'intensificazione dei controlli del territorio da parte delle Forze di polizia e delle Polizie locali, e la definizione di specifiche procedure di comunicazione tra sale operative e strutture regionali dedicate. Saranno, inoltre, chiamate ad agevolare i rapporti tra tutti i soggetti interessati e relativamente all’attività di pianificazione, sosterranno e stimoleranno i sindaci nella predisposizione dei piani di aggiornamento.

Rilevante, nell’attività di lotta agli incendi boschivi e di interfaccia e gestione dell’emergenza, il ruolo del corpo nazionale dei Vigili del fuoco chiamato ad assicurare l'indispensabile presenza di risorse umane qualificate e dotate di profilo di responsabilità per consentire l'ottimale coordinamento delle attività delle squadre medesime con quelle dei mezzi aerei. I Vigili del fuoco saranno, inoltre, chiamati a contribuire alla formazione costante degli operatori a tutti i livelli e a concorrere alla flotta aerea dello Stato nella lotta attiva agli incendi boschivi per garantire prontezza, efficacia e tempestività degli interventi.

Per la stagione estiva 2021, la flotta nazionale potrà contare su 30 mezzi aerei – di cui 23 del corpo nazionale dei Vigili del fuoco (15 Canadair, 5 elicotteri Erickson S64F e altri 3 AB-412) e 7 della Difesa (5 elicotteri delle Forze armate e 2 elicotteri dei Carabinieri).

A questi si aggiungono altri due Canadair che, se non impiegati per le necessità nazionali, potranno essere attivati - su richiesta di Bruxelles nell’ambito del progetto europeo “RescEU-IT” - nei Paesi dell'Unione che dovessero trovarsi in situazioni di criticità.