Quando l'antiracket incontra la ricerca. Web seminar alla Bocconi

La locandina del webinar
30 Novembre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Lunedì 30 Novembre 2020, ore 21:00
Intervenuta il Commissario straordinario Cagliostro. Presentati i primi dati di un progetto di ricerca sul Fondo di solidarietà

Partnership tra il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura e l'Università Bocconi per mettere la ricerca al servizio del supporto alle vittime.

Sono stati presentati oggi pomeriggio durante il web seminar “L’esperienza del Fondo di solidarietà per le vittime del racket e dell’usura” organizzato dalla Bocconi i primi risultati dello studio realizzato su incarico dell’ufficio del Commissario straordinario, focalizzato sulla reale capacità di reinserimento nel tessuto economico di chi beneficia del Fondo di solidarietà.

Partendo dai dati forniti dal Commissario, i ricercatori impegnati nell'analisi empirica hanno anche avviato anche una profilazione dell vittime che hanno presentato istanza.

Lo scopo, ha sottolineato il Commissario straordinario Giovanna Cagliostro intervenendo in apertura al web seminar, è anche quello di «favorire un processo, già in atto, finalizzato a incoraggiare e incentivare la presentazione di denunce e istanze».

Lo studio della Bocconi proseguirà nei prossimi mesi, ha proseguito il commissaro Cagliostro, a confermare, insieme con le iniziative che ne scaturiranno, «l’impegno di tutti gli attori, istituzionali e non, a non lasciare né indietro né sola nessuna vittima, soprattutto in questo periodo di crisi e incertezza dove è necessario consolidare il patto di legalità con la società civile».

Al dibattito sui primi dati del progetto di ricerca hanno partecipato anche rappresentanti dell'università degli studi di Torino, della LUISS (Liberà Università Studi Sociali Guido Carli) di Roma e dell'associazione Libera-Nomi e numeri contro le mafie.