Quattro opere del Fondo edifici culto in mostra agli Uffizi

Derisione di Cristo
6 Febbraio 2015
Temi
Ultimo aggiornamento
Lunedì 16 Febbraio 2015, ore 12:00
I dipinti saranno esposti nell'ambito della prima monografica sul pittore olandese Gerrit van Honthorst, detto 'Gherardo delle Notti', dal 10 febbraio al 24 maggio

Prossima apertura a Firenze della prima esposizione monografica dedicata al pittore olandese Gerrit van Honthorst (1592- 1656), detto 'Gherardo delle Notti', nella quale saranno in mostra 4 opere concesse in prestito dal Fondo edifici di culto (Fec) del ministero dell'Interno.

Ospitata nella Galleria degli Uffizi, la mostra sarà aperta dal 10 febbraio al 24 maggio.

Gherardo delle Notti - questo anche il titolo della mostra - è vissuto per 10 anni a Roma, tra il 1610 e il 1620, periodo della sua formazione.

Il periodo italiano del pittore, che deve il 'soprannome' alle scene notturne rischiarate dalla luce di lucerne e candele - è quello qualitativamente più ricco, anche di novità stilistiche, influenzate dallo stile di Caravaggio.

L'artista olandese è noto per il virtuosismo e per la forza e a volte crudezza delle scene riprodotte.

Le opere in mostra che appartengono al patrimonio del Fec sono il San Giuseppe che legge (olio su tela, Convento San Francesco a Ripa, Roma); Derisione di Cristo (olio su tela, Chiesa Immacolata Concezione , Roma); Decollazione del Battista (olio su tela, Chiesa S. Maria della Scala, Roma); Madonna col Bambino, i Santi Francesco, Bonaventura e la Committente Flaminia Colonna (olio su tela, Chiesa dei Cappuccini, Albano, Roma).