Riunito a Potenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

prefettura di Potenza
15 Settembre 2021
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 15 Settembre 2021, ore 16:55
Incrementati i controlli sul territorio e avviate le azioni di prevenzione contro l’abuso di alcol e droghe da parte dei giovani 

Aumentare i controlli e adottare tutti i provvedimenti necessari per garantire la sicurezza dei cittadini, sono queste le decisioni adottate questa mattina dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Potenza Annunziato Vardè, in seguito agli ultimi episodi di vandalismo avvenuti nel capoluogo lucano.

«Il nostro obiettivo» - ha commentato il prefetto - «è quello di incrementare i controlli e di segnalare la necessità di una maggiore consapevolezza da parte di giovani e delle famiglie».

«Abbiamo invitato i rappresentanti del mondo scolastico per un maggior coinvolgimento perché» - ha aggiunto Vardè - «gli atti vandalici, l'ubriachezza molesta e l'uso di stupefacenti vanno contrastate anche sul piano educativo e culturale. Le ipotesi di ronde private avanzate da alcuni cittadini sono assolutamente da escludere perché, oltre a essere illegali» - ha concluso il prefetto - «la situazione non è talmente grave da necessitarne».

Durante la riunione, a cui hanno partecipato il sindaco Mario Guarente e i rappresentanti delle Forze dell'ordine, sono state definite le linee guida per una specifica programmazione – nell’ambito del piano coordinato di controllo del territorio – finalizzata a una più efficace attività di controllo e vigilanza nel centro storico che sarà operativamente definita in sede di un prossimo tavolo tecnico convocato in questura.