Roma, dal microcredito una chiave per l'integrazione

Prefettura di Roma
Foto di
Redazione
12 Gennaio 2022
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 12 Gennaio 2022, ore 15:22
Il prefetto Piantedosi illustra le potenzialità del progetto innovativo lanciato dalla prefettura

Uno sportello digitale in cui migranti regolari possono accedere in via telematica e autonoma ad una profilazione e alla successiva formazione finanziaria che li condurrà attraverso un tutoraggio all'avvio di un'impresa attraverso gli strumenti propri del microcredito. Ne ha parlato il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, in un'intervista a Microfinanza, dove ha illustrato questo progetto SIMPIL, di cui la prefettura è capofila in partnership con l'Ente Nazionale per il Microcredito.

La progettazione europea - sottolinea Piantedosi - è una formidabile risorsa per le Pubbliche Amministrazioni. Non solo perché immette risorse economiche a vantaggio dei territori, ma anche perché introduce una modalità di lavoro per obiettivi che spesso si rivela più snella e rapida per il raggiungimento di risultati concreti. Un progetto che istituisce uno Sportello per orientare gli stranieri regolarmente soggiornanti all'imprenditorialità e al lavoro autonomo- spiega il prefetto -  contribuisce indubbiamente ad innescare un circuito virtuoso che, attraverso l'accesso delle persone al mercato, di fatto contribuisce al loro inserimento sociale. Per questa ragione, nonostante il progetto sia ancora in una fase di avvio, ritengo che possa già essere considerato una buona prassi da replicare anche in altri contesti territoriali. 

Anche le risorse del Pnrr vanno in questa direzione. La digitalizzazione dei processi, la cybersecurity sono sicuramente validi strumenti al servizio della sicurezza, evidenzia il prefetto, ma non si può prescindere dalle tradizionali strategie di controllo del territorio che — non dimentichiamolo — sono tanto più efficaci quanto più sono improntate ad un approccio di prossimità, imprescindibilmente basato sulla conoscenza diretta da parte degli operatori del contesto di riferimento. 

Nello specifico, Piantedosi sottolinea anche le potenzialità offerte dal microcredito che consente di accedere liberamente agli strumenti finanziari per poter realizzare i propri sogni, per poter concretizzare le proprie idee. Il microcredito - conclude il prefetto - ha il grande merito, la grande intuizione di portare la possibilità di utilizzare e di disporre di mezzi finanziari anche a persone che altrimenti non avrebbero accesso ai circuiti ordinari.