Roma, revocata la licenza ad un esercizio pubblico in periferia, base logistica di spaccio di stupefacenti

Esercizio commerciale a Roma
Foto di
Imagoeconomica
10 Marzo 2021
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 10 Marzo 2021, ore 20:15
La richiesta del prefetto al sindaco della Capitale a tutela della sicurezza pubblica

Il prefetto di Roma Matteo Piantedosi, nell'ambito dell’attività di monitoraggio e analisi dei fenomeni di criminalità correlati all’attività di esercizi pubblici, ha proposto all'amministrazione comunale la revoca della licenza di un esercizio pubblico nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca.

La licenza dell'attività in questione era già stata sospesa dal Questore per una settimana lo scorso dicembre a seguito di alcune indagini condotte dai Carabinieri di Frascati su vicende legate al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Il prefetto, considerata la particolare delicatezza dell'ambito territoriale sul quale insiste l'esercizio pubblico, si è rivolto alle Forze di polizia chiedendo un ulteriore approfondimento del contesto per rilevare eventuali situazioni critiche e predisporre specifici servizi di controllo.

Accertamenti, il cui esito ha spinto il prefetto e, di conseguenza, il sindaco ad intervenire a tutela della legalità.

Alla proposta, infatti, che si inserisce in un momento di particolare attenzione da parte della prefettura a territori e ambienti degradati e particolarmente esposti a pericoli per la sicurezza pubblica, ha fatto seguito il provvedimento di revoca del sindaco di Roma, Virginia Raggi.