Sicurezza antincendio aeroportuale, accordo tra Vigili del fuoco e Enac

Accordo Dipartimento VVF e Enac
14 Ottobre 2021
Ultimo aggiornamento
Venerdì 15 Ottobre 2021, ore 08:19
Il capo dipartimento Lega: rinnovata la collaborazione per coordinare le attività di vigilanza e soccorso

Più stretto coordinamento, nei prossimi sei anni, tra Vigili del fuoco ed Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) nell’ambito della certificazione e della sorveglianza dei servizi di soccorso e lotta antincendio aeroportuale.

L'accordo firmato oggi al ministero dell'Interno tra il capo dipartimento Laura Lega e il direttore generale Enac Alessio Quaranta costituisce, di fatto, l’avvio di una rinnovata collaborazione nel complesso settore dell’aviazione civile. Presente alla sottoscrizione il capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco Guido Parisi.

Tale intesa si esplicherà anche attraverso l’impiego di personale del dipartimento Vvf per attività ispettive congiunte, l’organizzazione di incontri e corsi formativi destinati al personale coinvolto, la condivisione di iniziative di promozione ed informazione rivolte agli stakeholder interni ed esterni alle due istituzioni.

«Questa con Enac», ha dichiarato il prefetto Lega, «è una collaborazione avviata da anni. L’accordo di oggi si prefigge, tra l’altro, l’obiettivo di sorvegliare in regime di terzietà e in linea con la normativa europea i dispositivi di sicurezza antincendi nei maggiori aeroporti italiani, dove il servizio è erogato direttamente dai comandi Vvf territoriali con circa 3000 unità e 300 automezzi speciali».

«La sottoscrizione di questo accordo», ha aggiunto il direttore generale Quaranta, «rappresenta il punto di partenza di una inedita intesa istituzionale finalizzata a conseguire, sulla scorta delle relazioni consolidate e alla luce di nuove sinergie, un sistema di Safety oversight nazionale costantemente in linea con i dettami della normativa internazionale, comunitaria e nazionale in materia di servizi di soccorso e lotta antincendio aeroportuale».