Sicurezza e controllo dei flussi migratori a Ventimiglia

Prefettura di Imperia
25 Settembre 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 25 Settembre 2020, ore 20:56
Il capo dipartimento Michele di Bari ad Imperia per una riunione in prefettura

In prefettura di Imperia si tornano ad approfondire le problematiche connesse ai flussi migratori nella zona di confine di Ventimiglia. E' il capo dipartimento per le Libertà civili e per l’Immigrazione Michele di Bari a guidare la delegazione ministeriale presente, oggi, alla riunione convocata dal prefetto Alberto Intini.

L'incontro è successivo, in ordine di tempo, a quello del 2 luglio scorso quando fu effettuato anche un sopralluogo al campo Roya di Ventimiglia, pochi giorni prima della chiusura. Nella circostanza venne prodotta una prima stima della situazione relativa ai flussi di migranti verso la zona di confine.

L'obiettivo della riunione di oggi è quello di giungere alla condivisione di un documento con linee comuni di intervento e soluzioni per fronteggiare la problematica. «Abbiamo fatto sintesi rispetto a una bozza di protocollo che abbiamo individuato e su cui c'è una convergenza diffusa», ha dichiarato il prefetto Michele di Bari. «Ci rivedremo di nuovo. Questo protocollo avrà lo scopo di realizzare un centro di transito per evitare che la situazione, soprattutto nelle zone di confine, possa provocare un eccesso di transiti a Ventimiglia e dintorni».

Nell'annunciare un potenziamento dei servizi di controllo al confine di Ventimiglia e sulle tratte ferroviarie «come voluto mesi fa dal ministro Lamorgese», ha aggiunto Di Bari, il prefetto ha sottolineato che «sarà un centro di transito al servizio dell'intera provincia di Imperia, ma non sarà necessariamente a Ventimiglia. Sarà un centro per piccoli numeri, utile a stabilizzare determinate situazioni giuridiche nei confronti dei migranti e consentirà al questore o al prefetto di adottare conseguenti provvedimenti dove ne sussistano i presupposti».

Presenti al vertice in prefettura i vertici provinciali delle Forze di polizia e della Polizia di frontiera, il presidente della provincia, il sindaco di Ventimiglia e il direttore generale dell’Asl 1 Imperiese.

Allegati
File
Allegato Dimensione
Il comunicato 118 KB