Sondrio, più cultura e socialità contro il disagio giovanile

Giovani di spalle con felpa e cappuccio
Foto di
Polizia di Stato
14 Gennaio 2022
Temi
Ultimo aggiornamento
Venerdì 14 Gennaio 2022, ore 18:45
Un gruppo di lavoro promosso dal prefetto si occuperà di iniziative a favore dei ragazzi

Gli episodi di vandalismo che si sono verificati nei comuni di Morbegno ai danni della sede Enaip e a Sondrio sono tra i temi discussi ieri nel corso del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

I sindaci intervenuti alla riunione hanno sottolineato che il problema ha riguardato singoli episodi non riconducibili a formazioni di gruppi organizzati. Emerge tuttavia la necessità di un’azione preventiva da affiancare all’attività di repressione e di individuazione dei responsabili. 

Al riguardo, il prefetto di Sondrio Salvatore Pasquariello ha promosso, d’intesa con il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, la creazione di un gruppo di lavoro che coinvolga anche i Servizi di Piano, il Responsabile dell’Enaip, i direttori socio-sanitari di Ats e Asst, oltre che le Forze dell’ordine.
L'obiettivo è individuare iniziative, anche di tipo culturale, con percorsi specifici per recuperare quelle forme di socialità sacrificate negli ultimi due anni a causa delle limitazioni legate alla pandemia e per aumentare la consapevolezza dei giovani su un percorso di legalità e di rispetto delle regole, supportando, in particolare, quei ragazzi che risultano tra i più colpiti.