Una task force a Lecce contro i furti nelle campagne

Agricoltori a lavoro
Foto di
Imagoeconomica
28 Giugno 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Domenica 28 Giugno 2020, ore 13:10
Saccheggi di colture per rimpinguare il mercato nero. Dalla prefettura l'invito a denunciare

Denunciare e raccontare con attenzione tutto ciò che può essere utile ai fini delle indagini. E' l'invito della prefettura di Lecce contro la piaga dei furti ai danni degli imprenditori agricoli salentini.

Da parte delle istituzioni la risposta immediata: pronta una task force di polizia, carabinieri e finanza per fermare le razzie all'interno delle aziende agricole, le più recenti avvenute nei territori di Leverano, Sant'Isidoro e Porto Cesareo.

Si tratta di raid su commissione finalizzati a rimpinguare le casse del mercato nero e del racket delle estorsioni che parte proprio dai campi. Non sempre ai furti fanno seguito, però, denunce formali. Il timore è che dopo aver portato via la merce, i criminali tornino ad avvelenare i raccolti, tagliare i tendoni delle serre, danneggiare le tenute.

Ed il piano della task force è proprio quello di ridare serenità agli agricoltori con una presenza costante sul territorio. Un'azione ancor più incisiva se supportata dalla collaborazione e dalla denuncia, armi vincenti contro il malaffare, elementi essenziali per ricostruire con minuzia i movimenti delle bande in azione nella provincia.