Viminale, online il dossier sulle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre

Elezioni 2021: il dossier
1 Ottobre 2021
Ultimo aggiornamento
Venerdì 1 Ottobre 2021, ore 16:11
Informazioni su fasi del procedimento elettorale, cenni storici, tabelle grafici, statistiche e curiosità su comuni e corpo elettorale

Da oggi è consultabile online sul sito del ministero dell’Interno il “dossier sulle elezioni del 3 e 4 ottobre 2021” per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali e quella dei consigli circoscrizionali.

Realizzato dalla direzione centrale per i Servizi Elettorali del dipartimento per gli Affari interni e territoriali, diretto dal prefetto Claudio Sgaraglia, è disponibile sia nella versione integrale sia per singoli argomenti utilizzando gli appositi riferimenti ipertestuali.

Il volume contiene informazioni sulle fasi del procedimento elettorale e sugli enti interessati al voto, con approfondimenti tematici, cenni storici, tabelle, grafici e statistiche. Ampio spazio, quindi, al percorso del voto amministrativo in Italia - e ai mutamenti politici e sociali nazionali che hanno prodotto l’attuale sistema di elezione dei sindaci e dei consigli comunali - e a dati e confronti riferiti agli enti e agli elettori interessati al voto (con indicatori geografici, politici ecc.).

Tra i dati più significativi contenuti nel dossier, quello sulla presenza femminile che fa registrare le candidature a sindaco di 535 donne su un totale di 2.855 (il 18,6%) mentre quelle alla carica di consigliere comunale sono 26.011 su 62.294 (pari al 41,7% del totale). Riguardo invece l’età media dei candidati, su 145 candidati nei 17 comuni capoluogo di provincia delle regioni a statuto ordinario, 9 rientrano tra i 18 e i 35 anni (il 6,2%), 26 tra i 36 e i 45 anni (il 18%) mentre il 76% ha più di 46 anni e sono oltre i 64 anni i restanti 35 candidati (pari al 24%).

Sono presenti anche alcune curiosità come, ad esempio, il comune con il corpo elettorale meno numeroso (Morterone, in provincia di Lecco, con 27 elettori) e quello più numeroso (Roma, con 2.359.250 elettori), il numero dei diciottenni neo-elettori (a Roma il più alto numero di diciottenni che votano la prima volta con 22.902 elettori di cui 11.698 uomini e 11.204 donne) e gli enti nei quali non sono state presentate liste.