Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Vivere responsabilmente la propria libertà: è l’invito del prefetto ai cittadini di Macerata

22 Maggio 2020

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 22 Maggio 2020, ore 19:50
Pianificati i controlli nei luoghi della movida giovanile, nei centri commerciali e sulle spiagge

Con il graduale riavvio delle attività economiche e con il progressivo riassetto della vita sociale, il prefetto di Macerata Iolanda Rolli ha voluto richiamare l'attenzione sulla necessità di intensificare i controlli a garanzia del rispetto del divieto di assembramento e dell'osservanza delle misure di distanziamento sociale.

Nel corso della riunione in videoconferenza del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, con i vertici delle Forze di polizia, della provincia e gli assessori alla sicurezza dei comuni di Macerata e di Civitanova, sono state condivise le priorità del momento e ribadite le strategie per assicurare ogni forma di prevenzione dal rischio di contagio da Covid-19.

I controlli saranno costanti e verranno rinforzati, soprattutto per quanto riguarda gli assembramenti all'esterno dei locali pubblici. Più stringenti saranno le verifiche nei luoghi della movida giovanile, nei centri commerciali e sulle spiagge.

Ma oltre ai controlli, sottolinea il prefetto, è necessario che intervenga il senso di responsabilità dei cittadini che invita a «vivere responsabilmente la propria libertà».

Dopo il blocco totale delle attività che ha limitato notevolmente anche l’azione di criminali e malavitosi, la prefettura si prepara adesso ad affrontare anche una possibile ripresa della criminalità diffusa. Durante il confronto, sono stati esaminati anche i progetti dei comuni di Macerata e Civitanova Marche, destinatari rispettivamente di un finanziamento di 26.108 euro e 26.482 euro dal fondo "Scuole Sicure" 2020-2021, che consentiranno un più articolato piano di sorveglianza, controllo e prevenzione dello spaccio nelle aree maggiormente a rischio.

AddToAny