Incontro Lamorgese-Jerandi: lavoro comune per rafforzare cooperazione italo-tunisina

27 Marzo 2021

«Sul tema della gestione dei flussi migratori nel Mediterraneo centrale, è essenziale intensificare la collaborazione e la cooperazione tra i nostri due Paesi in tutti i campi di comune interesse», ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, nel corso dell’incontro con il ministro degli Esteri, delle Migrazioni e dei Tunisini all’estero della Repubblica tunisina, Othman Jerandi, che si è svolto oggi al Viminale.

«Dobbiamo operare insieme lungo due direzioni: il rafforzamento dei controlli per il contrasto alle organizzazioni criminali che lucrano sul traffico dei migranti e il miglioramento delle procedure di rimpatrio», ha sottolineato la titolare del Viminale.

«Per contrastare i trafficanti di esseri umani - ha aggiunto il ministro Lamorgese - occorre attivare forme di più efficace e rapida comunicazione tra le nostre Autorità, con l’apertura di un canale informativo dedicato».

«Sul fronte dei rimpatri - ha proseguito la responsabile dell’Interno – dobbiamo lavorare insieme per migliorare la nostra collaborazione, garantendo innanzitutto una maggiore flessibilità nelle modalità operative».

«In tutte le sedi europee - ha concluso il ministro Lamorgese – continuo a sostenere l’urgenza di sviluppare un ampio partenariato strategico tra la Ue e i Paesi terzi, tra cui la Tunisia, che recepisca tutte le tematiche di comune interesse».

«E proprio per intensificare i nostri sforzi comuni in questa direzione, mi auguro quanto prima di poter svolgere una nuova visita congiunta da parte italiana a Tunisi insieme ai commissari europei Johansson e Vàrhelyi».