Smantellato gruppo antisemita e razzista particolarmente attivo sui social e oscurato un sito web con più di 17 mila iscritti in tutto il mondo

7 Giugno 2021
Tema

«Non dobbiamo abbassare la guardia per evitare che il web possa diventare lo strumento per compiere gravi e pericolosi reati», ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, esprimendo la soddisfazione per le operazioni compiute questa mattina, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Roma, dall’Arma dei carabinieri e dalla Polizia postale che hanno portato, rispettivamente, allo smantellamento di un gruppo antisemita e razzista particolarmente attivo sui social e all’oscuramento di un sito, con più di 17 mila iscritti in tutto il mondo, che incitava i ragazzi a compiere gesti estremi.

«Le due operazioni - ha proseguito la titolare del Viminale - testimoniano ancora una volta la professionalità e l’impegno profuso quotidianamente dalle Forze di polizia per prevenire e reprimere i fenomeni criminali sul web. Grazie ad una incessante attività di monitoraggio e investigativa è stato possibile, da un lato, individuare una rete, diffusa sul territorio nazionale, finalizzata alla propaganda e all’odio razziale e antisemita e, dall’altro, intervenire su un network operante a livello internazionale che sfruttava le fragilità dei più giovani».