Messaggio augurale del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese al personale dell'amministrazione civile dell'Interno, alle Forze di polizia, ai Vigili del fuoco

24 Dicembre 2021
festività natalize 2021

Desidero rivolgere alle donne e agli uomini dell'amministrazione civile dell'Interno, della Polizia di Stato e del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco i miei più sentiti auguri per le imminenti festività.

Siete un punto di riferimento per il Paese intero, grazie alla riconosciuta capacità di gestire con professionalità e profondo senso del dovere ogni situazione.

Un talento che emerge soprattutto nelle circostanze più complesse, quando l’eccezionalità e l’urgenza impongono un passo diverso, una sensibilità particolare, una visione che sia capace, al contempo, di difendere, di unire e di costruire.

Nell'anno che volge al termine, siamo stati chiamati a fronteggiare con rinnovato vigore le sfide imposte dall'emergenza pandemica, seppur con strumenti più efficaci a contrastarla e con lo slancio di una prospettiva di ripresa economica che già si delinea con rassicurante certezza.

Per l’amministrazione dell’Interno, in tutte le sue articolazioni, centrali e territoriali, per le donne e gli uomini su cui si regge, non è stato agevole operare in questo scenario. Ciononostante, in questi mesi, ciascuna delle sue componenti si è sempre mostrata all’altezza delle complesse funzioni che è chiamata quotidianamente a svolgere, a difesa dei valori della democrazia, a garanzia della legalità e a salvaguardia delle istituzioni.

Perché il ministero dell’interno è questo: presenza, vicinanza, promozione. E ciascun suo ufficio dimostra, ogni giorno, di saper svolgere la propria funzione istituzionale con la piena consapevolezza di questa “specialità”.

L’amministrazione, già chiamata, a vario titolo, a svolgere anzitutto attività di controllo per il contenimento dell’emergenza pandemica, è oggi impegnata ad accompagnare il paese in una delicata fase di ripresa, in cui legalità e coesione sociale rappresentano le premesse e il volano per una crescita solida e duratura.

In questo quadro, la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, affidate alla responsabilità del nostro dicastero, nella sua plurale composizione e unitamente a tutte le Forze di polizia, altro non sono se non l’armonioso assetto del vivere civile fondato sui valori della nostra carta costituzionale.

Ogni giorno da prefetture, questure e comandi provinciali dei Vigili del fuoco ricevo testimonianze di un’attività continua, di un fermento, anche creativo, volto a governare i territori, accompagnandoli – ciascuno nella propria peculiarità – in un percorso volto alla cura del bene pubblico.

La prossimità è la dimensione della nostra vocazione e la garanzia del rispetto dei diritti costituzionali deve costituire sempre il fine ultimo del nostro agire.

In questo senso, ricordo il delicato compito a cui sono stati chiamati prefetti e questori, con il fondamentale contributo delle altre forze di polizia, in occasione delle manifestazioni pubbliche, in cui sensibilità e prudenza hanno efficacemente consentito lo svolgimento pacifico di proteste contro le misure di contenimento dell’emergenza pandemica.

Allo stesso modo, il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco ha operato, com’è nella sua esemplare tradizione, a tutela della pubblica incolumità e in delicate operazioni di soccorso, in cui, come nel caso dei tragici incidenti del Mottarone e di Ravanusa, abbiamo potuto apprezzare perizia tecnica nell’intervento e umanità.

Vi invito a essere orgogliosi di appartenere all’amministrazione dell’Interno e vi auguro di sapere sempre interpretare con onore il compito a cui siete chiamati: questo contribuirà a rafforzare il legame di fiducia tra istituzioni e società civile, essenziale per la crescita dell'intera comunità.

Rivolgo un ricordo commosso a quanti hanno perso la vita nell'adempimento del dovere e un pensiero di vicinanza ai loro familiari. Vi auguro di trascorrere le prossime festività in un clima di serenità e di rinnovata fiducia nel futuro.

Buon Natale e felice anno nuovo a tutti.